Durante l’anno scolastico 2023/2024, i nostri volontari sono stati impegnati presso le scuole primarie di Bondeno, Scortichino, gli istituti comprensivi di Cento IC1, IC4 e le scuole dell’infanzia dell’IC4 di Cento, con l’obiettivo di insegnare ai bambini come effettuare correttamente una chiamata al 118. Questa attività, indispensabile per la sicurezza e il benessere della comunità, ha coinvolto i giovani studenti in lezioni interattive e pratiche che hanno saputo unire divertimento e apprendimento.

I volontari hanno iniziato spiegando l’importanza di mantenere la calma in situazioni di emergenza. Hanno poi illustrato come fornire informazioni chiare e precise agli operatori del 118, un aspetto fondamentale per garantire un intervento tempestivo e appropriato.

Attraverso simulazioni, i bambini hanno appreso come identificare una situazione di emergenza, distinguendo tra situazioni che richiedono l’intervento immediato dei soccorsi e situazioni meno critiche. Insegnandogli a fornire l’indirizzo esatto del luogo in cui sta avvenendo l’emergenza, includendo punti di riferimento utili per facilitare l’arrivo dei soccorritori. Inoltre, è stato spiegato come descrivere lo stato di salute della persona in difficoltà, utilizzando termini semplici ma efficaci.

Le lezioni sono state strutturate in modo da essere accessibili e comprensibili per le diverse fasceetà, utilizzando materiali didattici colorati, storie e personaggi che hanno reso l’apprendimento più coinvolgente, utilizzando bambolotti, vecchi telefoni, immagini per spiegare concetti complessi in modo semplice e chiaro. I bambini hanno avuto la possibilità di partecipare attivamente, ponendo domande e partecipando a simulazioni pratiche.

I bambini sono stati incoraggiati a memorizzare il numero 1-1-8 come numero da utilizzare in caso di emergenza sanitaria, senza timore sapendo che dall’altra parte c’è un infermiere pronto ad aiutarti in qualsiasi momento.

Le attività si sono concluse, per la gioia di tutti i bambini, con una visita alla scoperta dell’ambulanza, dove hanno potuto vedere da vicino com’è fatta e tutti i presidi che vi sono al suo interno.

Il Comitato di Cento-Bondeno crede profondamente nell’importanza di questo tipo di attività all’interno della nostra giovane comunità. Educare i bambini fin dalla giovane età sulla gestione delle emergenze e l’importanza della chiamata al 118 è un passo essenziale e fondamentale per garantire che, in futuro, tutti sappiano come reagire in modo appropriato in situazioni di criticità. Questo tipo di formazione non solo prepara i bambini, ma rafforza l’intera comunità, creando una rete di individui informati e pronti ad agire per il bene comune, creando una società più sicura e preparata.

Categorie: News

Copy link